Come correggere un impasto non lievitato

Salve a tutti, oggi voglio parlarvi di un argomento che affligge molti "panettieri casalinghi", il problema dell'impasto non lievitato.
Quante volte è capitato di preparare l'impasto del pane o della pizza, seguendo scrupolosamente le stesse ricette che ci hanno sempre garantito pagnotte e pizze da primato. Attentamente procediamo alla preparazione dell'impasto, dopo averlo lavorato energeticamente lo mettiamo a lievitare e cosa succede dopo? Trascorsa la prima ora ci accorgiamo che il lievito non ha ancora fatto il suo dovere e l'impasto non è cresciuto di un millimetro. 
Credo che la maggior parte di noi ha vissuto l'incubo dell'impasto non lievitato, che anzichè gonfiarsi, è rimasto li fermo .
Fortunatamente quando accadono queste incombenze in cucina è possibile rimediare al danno ed evitare di gettar via tutto.
La domanda che ci poniamo è la seguente: Se l'impasto non lievita, cosa dobbiamo fare?
Adesso, vi darò alcuni consigli per cercare di capire bene il motivo per il quale l'impasto non si è gonfiato e soprattutto come correggerlo.

Punto 1° - Quali potrebbero essere le cause?

  • Uno dei maggiori fattori negativi per una cattiva lievitazione sono le condizioni ambientali: assicuratevi di mettere l'impasto in un luogo caldo e umido, lontano da correnti d'aria e da sbalzi di temperatura.
  • Controllate che il lievito non sia scaduta: se così fosse gli agenti lievitanti non saranno più attivi e di conseguenza non faranno lievitare l'impasto.
  • Attenzione ai liquidi che aggiungete nell'impasto: che non siano troppo caldi altrimenti uccidono il lievito.
  • Impasta bene: lavorando il composto troppo poco, non riuscirete a distribuire il lievito in tutto l'impasto, che sarà quindi troppo debole per crescere. Lavorandolo troppo invece, lo farete diventare duro, ed il lievito sarà incapace di farlo espandere. L'impasto dovrà risultare liscio ed elastico e non duro e gommoso, oppure molle, come l'impasto per i biscotti.
Punto 2° - Come correggerlo?
  • Aumentate il calore: sistemate il contenitore dell'impasto sul ripiano basso del forno (spento) con la luce accesa e ponete un bicchiere d'acqua bollente.
  • Aggiungi altro lievito: sciogli in 40 ml di acqua tiepida (o altro liquido) un cubetto di lievito e un cucchiaino di zucchero, aggiungi  60 gr di farina mescola velocemente e copri il composto. Metti a lievitare per un'ora circa e quando sarà raddoppiato di volume uniscilo all'impasto non lievitato. Impasta finchè i due composti non si saranno amalgamati completamente.
Spero che questa mia guida possa esservi di aiuto, soprattutto nei momenti in cui il tempo non è dalla vostra parte. Se tutti i tentativi descritti non funzionassero, a quel punto sarete costretti a ricominciare tutto da capo.

4 commenti:

  1. un articolo mooolto interessante complimenti

    RispondiElimina
  2. Ciao ho fatto l'impasto per i cornetti e l'ho messo a lievitare x tutta la notte, ma quando stamattina sono andata a controllare l'impasto non era lievitato e il motivo lo so.. non era in un luogo caldo e umido (mannaggia a me) ora x farlo raddoppiare di volume dovrei fare un altro panetto giusto? Ma eseguire questa ricetta o devo rifare l'impasto con gli ingredienti che ho messo io? Help 😱😱😱

    RispondiElimina
  3. Dopo che ho unito gli impasti deve cmq lievitare x un'altra ora?..grazie

    RispondiElimina

A causa di continui spam sono costretta a verificare l'autenticità dei commenti e quindi per una maggiore sicurezza vi prego di commentare e di inserire il test di verifica.
In questo modo potrete commentare tutti, anonimi compresi, ed evitare gli spam.
Grazie e a presto!