Base per Focaccia Pugliese


Buongiorno a tutti cuochine/i, oggi vi devo comunicare a malincuore che per qualche giorno non potrò pubblicare ricette. Purtroppo, o sarebbe meglio dire "per fortuna" ci sono i muratori in casa che stanno risolvendo alcuni disagi che in questi ultimi mesi mi hanno dato dei pensieri, anzi GROSSI pensieri! Sapete come vanno queste cose, il caos totale, polvere ovunque grrrr.... che rabbia! A pranzo dei panini a volo, a cena pizza. Direi una situazione al quanto scomoda, ma che passerà presto!  
Intanto vi lascio questa ricetta che conservavo nell'archivio e finalmente anche lei sta per essere pubblicata. La base di questa focaccia ve l'ho proposta in queste due versioni, che le troverete qui e qui, ma voi come sempre preparatela secondo i vostri gusti. E' talmente buona che può essere servita semplicemente con un filo di olio e origano fresco :)
Bene, adesso vi saluto e auguro a tutti voi una splendida giornata! Baciotti a tutti :)

Ingredienti per 2 focacce:
- 150 gr di farina 00
- 150 gr di farina di semola
- 150 gr di patate lesse
- 150 ml di acqua
- 10 gr di lievito
- 2cucchiai di olio
- 1 cucchiaio di sale

Tempo di preparazione: 20 minuti

Tempo di lievitazione: 2 ore
Tempo di cottura: 45 minuti

Procedimento:

Lessate le patate: mettete a cuocere le patate in abbondante acqua, una volta cotte togliete la buccia e con l'aiuto di uno schiaccia patate, schiacciateli.
Su un piano da lavoro disponete le due farine a fontana, mescolatele e fate un buco al centro e aggiungete le patate schiacciate e il lievito disciolto in 100 ml di acqua tiepida, e iniziate ad impastare.
Dopodichè, aggiungete l'olio, il sale e la restante acqua e continuate ad impastare fin quando l'impasto risulterà morbido, ma un pò appiccicoso.
Mettete l'impasto in una ciotola a lievitare per circa 2 ore, coperto con un canovaccio umido.
Trascorso questo tempo, stendete la pasta nella teglia unta d'olio in modo uniforme e conditela a vostro piacere.

Lasagne alle Verdure

Buongiorno amici, oggi al volo vi lascio la ricetta di queste lasagne alle verdure. Un piatto unico, saporito e leggero, diverso dal classico piatto di lasagne al ragù. Questa era la prima volta che le preparavo, e al dire il vero erano in programma già da molto tempo. Ho sempre letto le ricette in alcuni blog e già dalle foto m'ispiravano parecchio, per me che adoro ogni genere di verdura sono indicatissimi. 
A voi con la ricetta e buona appetito!!! 

Ingredienti per 4 persone:
- 250 gr di lasagne all'uovo
- 1 carota
- 1 cipolla
- 1 melanzana piccola
- 1 zucchina
- 1 peperone giallo
- 1 peperone rosso
- 2 coste di sedano
- 1 spicchio di aglio
- 100 gr di  prosciutto cotto
- 200 gr di provola dolce
- 50 gr di parmigiano
- 600 gr di besciamella 
- sale e pepe q.b.
- olio evo

Procedimento:

Tritate finemente la cipolla, l'aglio, la carota e il sedano e fatele rosolare in padella con un filo di olio.
Mondate le verdure e tagliatele a cubetti piccoli, fateli saltare i padella insieme al soffritto di cipolla, aglio, carota e sedano.
Aggiungete mezzo bicchiere di acqua, aggiustate di sale e pepe, coprite con un coperchio e continuate la cottura a fuoco moderato.
Sbollentate le lasagne in acqua salata e un filo di olio. Cuocete per qualche minuto, dopo sollevatele una per volta e disponeteli su di un vassoio una accanto all'altra, senza sovrapporle.
Prendete una pirofila  e versate un pò di besciamella sul fondo e una manciata di parmigiano, adagiatevi le sfoglie di lasagne fino a coprire tutto.
Stendete uno strato di besciamella e uno di verdure. Mettete qualche fetta di prosciutto distribuendolo su tutta la superficie e la provola a fette. Procedete alternando con le sfoglie e il ripieno fino ad esaurire tutti gli ingredienti.
Arrivati all'ultimo strato, coprite con la besciamella rimasta, distribuite un pò di verdure e spolverizzate con il parmigiano rimasto. 
Infornate le lasagne per 30 minuti a 180°, finchè la superficie non sia gratinata.
Togliete le lasagne dal forno e attendete che siano tiepide prima tagliarle e servire.

Briosci co Zuccuru: ovvero Brioches con lo Zucchero

Scende la pioggia ma che fà, crolla il mondo intorno a me per amore sto morendo.....Oggi mi sono svegliata con questo ritornello in testa. Sarà perchè questa benedetta pioggia non vuole smetterla e non per essere sempre ripetitiva, ma sono davvero stufa di questo tempaccio, di tenere i panni in casa ad asciugare, di non avere neanche voglia mettere il naso fuori dalla porta.
Trascorrere il fine settimana chiusi in casa non è il massimo, sopratutto per i bambini. E così per ammazzare la noia ecco che inizio ad impastare e a sfornare come una matta ed ho preparato le mie brioches preferite.


Ingredienti:
- 250 gr di farina manitoba
- 250 gr di farina 00
- 90 gr di zucchero + 1 cucchiaio
- 5 gr di sale
- 25 gr di lievito di birra
- 75 gr di strutto
- 150 ml di acqua tiepida
- 150 ml di latte tiepido

...per la superficie:

- latte q.b.
- zucchero semolato q.b.
- zucchero a velo q.b.

Dosi per 9 brioches

Tempo di preparazione: 20 minuti
Tempo di lievitazione 3 ore e 30 minuti.
Tempo di cottura: 30 minuti

Procedimento:

Miscelate le due farine e versatele nel recipiente dell'impastatrice, insieme allo zucchero (meno il cucchiaio) e il sale.
Sciogliete il lievito nel latte tiepido con il cucchiaio di zucchero rimasto, lasciate riposare per 5 minuti e dopo versatelo nel recipiente dell'impastatrice. Avviatela a velocità media, unite anche l'acqua e infine lo strutto.
Impastate fino a quando lo strutto si sarà amalgamato perfettamente all'impasto.
Trasferite il composto sul piano da lavoro e impastate un pò con le mani.
Mettete l'impasto in una ciotola coperto da un panno umido, ponetelo in un luogo caldo e lasciate lievitare per 1 ora e mezza circa.
Trascorso questo tempo, prendete l'impasto e lavoratelo per 5 minuti, formate una palla e rimettetelo nuovamente a lievitare ancora per 1 ora e mezza. L'impasto dovrà raddoppiare di volume.
Riprendete l'impasto e senza sgonfiarlo dividetelo in 9 palline da 45 gr ciascuna, più 9 palline piccole da 10 gr.
Con le palline grandi, formate le brioches tirando la superficie verso il basso al fine di evitare delle crepe durante la cottura e disponetele su una teglia foderata con carta forno.
Con lo stesso procedimento, fare anche le palline più piccole, spennellate la superficie delle brioches con un pò di latte e posizionate le palline al centro di ognuna.
Lasciatele lievitare ancora per 30 minuti, nel frattempo accendete il forno per portarlo alla temperatura desiderata, quindi a 180°.
Spennellate la superficie delle brioches con il latte, infornatele e cuocete per 30 minuti. La superficie dovrà essere bella dorata.
Appena sfornate le brioches, spennellate la loro superficie con il latte e passateli nello zucchero semolato.
Cospargeteli con lo zucchero a velo e servite. 
Queste brioches sono ottime da mangiare a colazione o a merenda.

Pane Integrale con Olive


Ingredienti:
- 250 gr di farina integrale
- 15 gr di lievito di birra
- 1 cucchiaio raso di miele
- 150 ml di acqua tiepida
- 20 gr di olio evo
- 1 cucchiaio di sale
- 10 olive verdi snocciolate

Tempo di preparazione: 30 minuti

Tempo di lievitazione: 3 ore e 30 minuti
Tempo di cottura: 40 minuti

Procedimento:

In una ciotolina sciogliete il lievito sbriciolato con il miele.
A parte, unite l'olio, l'acqua tiepida e il sale.
Nella ciotola dell'impastatrice, versatevi la farina e avviatela a velocità media e iniziate ad unire tutti gli ingredienti.
Quindi, prima versate l'acqua, l'olio e il sale miscelati insieme precedentemente e dopo il lievito sciolto nel miele.
Lasciate lavorare per 5 minuti.
Trasferite l'impasto sul piano di lavoro un pò infarinato e continuate ad impastare con le man per alcuni minuti, dovrà essere morbido ed elastico.
Mettete l'impasto dentro una ciotola, copritelo con un canovaccio umido e fate lievitare in un luogo caldo per un'ora circa.
Passata l'ora, riprendete l'impasto e lavoratelo ancora per 5 minuti, rimettetelo nuovamente a lievitare, questa volta fino a quando non sarà raddoppiato di volume, all'incirca 2 orette.
Trascorse le due ore prendete l'impasto e lavoratelo poco, unite le olive verdi tagliate a rondelle, trasferitelo in uno stampo per plumcake e lasciatelo lievitare per 30 minuti ancora.
Nel frattempo accendete il forno e fatelo riscaldare a 200°.
Infornate il pane integrale e cuocete per 40 minuti circa.
Sfornatelo e servitelo. 

Risotto con Funghi Champignon


Ingredienti per 4 persone:
- 350 gr di riso
- 300 gr di funghi champignon
- mezzo bicchiere di prosecco
- 2 noci di burro
- 1 lt di brodo di carne (1 lt di acqua e 2 dadi)
- una manciata di parmigiano
- prezzemolo
- 1 cipolla tritata

Procedimento:

Lavate i funghi, tritateli grossolanamente e tenete da parte.
In un tegame mettete una noce di burro e fate un soffritto di cipolla e funghi; unite anche il riso e fatelo tostare per un paio di minuti. Dopo che il riso avrà assorbito il burro, sfumate con il vino e lasciate evaporare, aggiungete un pizzico di sale e continuate la cottura per 30 minuti a fiamma bassa, aggiungendo poco per volta il brodo caldo ogni volta che quello precedente si assorbe.
A cottura ultimata, spegnete il fuoco e mantecate il riso con una noce di burro e una manciata di parmigiano, aggiungete il prezzemolo tritato e servite.


Torta Winx con Cialda

Buona domenica amici! Oggi splendida giornata di sole, finalmente dopo tanta pioggia.
Vien voglia di fare lunghe passeggiate, portare i bambini al parco, sentire il sole che ti scalda, ho proprio voglia di Primavera!
Questo Inverno mi sembra così lungo, quasi interminabile! Ed è strano perchè io adoro questa stagione, eppure non vedo l'ora che finisca.
Sarà che sono stanca della pioggia, dei problemi che mi provoca in casa, del freddo gelido del mattino quando esco di casa, insomma voglio la Primavera!

E comunque, data la mia voglia matta di giornate calde, fiori e colori, oggi decorando questa torta mi sono ispirata alle mie sensazioni e alle mie voglie.
Per questa torta ho preparato un pan di spagna classico ---> qui potete vedere la ricetta, crema chantilly all'italiana e ricoperta decorata con pasta di zucchero.

Escludendo le lunghe passeggiate e anche il parco per i bambini, stasera forse, andremo ad una festa del paese "La Pentolaccia" così la chiamano, mai stata! Non essendoci mai stata, non cosa effettivamente si festeggia !  Se andrò, vi racconterò qualcosa la prossima volta.
Vi lascio tanti baci e vi auguro buon proseguimento di serata! 

Un pò di foto:



Valentine's Cake e auguri a tutti!

Ieri tra una cosa e un altra non sono riuscita a lasciarvi un salutino e gli auguri di Buon S.Valentino, ma meglio tardi che mai: AUGURI A TUTTI!!!!
Praticamente ieri ho dedicato gran parte della giornata a preparare la torta, che ho regalato al mio dolce marito! 

Questa è la torta che ho preparato ieri!
Questa volta ho cambiato sia la base della torta che la farcia, infatti ho preparato due "mud cake", anzi 3, perchè una l'abbiamo divorata non appena uscita dal forno, zucchero a velo sopra e gnam gnam (giuro buonissima, altro che pan di spagna, non c'è paragone).
L'ho farcita con "crema rocher" e ricoperta e decorata con pasta di zucchero, quanto prima pubblicherò la ricetta della mud cake e della crema rocher. 
Questi sono i miei orsetti innamorati!

Per il piano superiore ho utilizzato una base in polistirolo, va bene che in famiglia siamo golosi, ma non fino a tal punto di mangiarci tutta quella torta e almeno così mi rimarrà un ricordo.
La fatica passa e ti rimane la soddisfazione di aver preparato con la proprie manine una torta!
Per il momento rimango un altro pò a godermi il non far nulla, ma solo un pochino, non riesco a stare troppo tempo con le mani in mano, non fa per me.
Anzi, io vi saluto e vi auguro una buona giornata e vado a preparare il pranzo:)
Un bacione a tutti!





Una giornata stupenda: Corso Cake Design

Con tutte queste ricette a tema di Carnevale e S.Valentino, stavo per dimenticare il post che avevo scritto in riguardo al corso Cake Design.
Come promesso, anche se un tantino in ritardo eccovi alcune foto del corso di cake design di cui sono stata partecipe qualche settimana fa.
Vi avevo già accennato alla splendida giornata trascorsa quel giorno. E' stata un esperienza bellissima, molto utile perchè non si finisce mai di imparare e scoprire cose nuove.
Il corso si è svolto in un paesino nei dintorni dovr abito io, ed è stato organizzato da una cooperativa in collaborazione con Carla, una cake designer che sa il fatto suo.
Carla, oltre ad essere molto brava nelle sue realizzazioni (potete guardare le sue opere qui), è stata capace di organizzare la giornata nei minimi dettagli, ha iniziato con u discorso introduttivo sul cake design, poi ha mostrato come farcire e ricoprire una torta con la pdz, ha fornito ad ognuna di noi una dispensa con tutte le ricette da lei collaudate e ci ha svelato alcuni trucchi da adottare quando si usano i coloranti alimentari, cosa che a volte mi ha messo in difficoltà e vi spiego il perchè.
Quando coloro la pdz di rosso o di nero, non ottengo mai dei colori accesi e brillanti, ma se invece coloro la pdz 2 orette prima del suo utilizzo noterò la differenza da prima a dopo. Infatti da un grigio scura si avrà il nero e così anche per un rosso pallido ad un rosso acceso. Questo perchè i pigmenti dei colori avranno il tempo si sprigionarsi e di rendere più vivi i colori. Sembrerà una sciocchezza, ma per me è stato utile saperlo, almeno non impazzirò più con i colori.
Dopo tutto il discorso introduttivo, abbiamo fatto un break con questi deliziosi cupcakes preparati da Carla.

Queste invece sono le  torte che abbiamo realizzato durante il corso. La maggior parte delle corsiste aveva avuto già un minimo di esperienza e c'erano altre molto più avanzate.
Ecco alcune foto scattate durante il corso!


Quella vestita di nero sono io! Stavo sbellicandomi dalle risate, c'era una signora (la chiamo signora per educazione perchè era più grande di me), che faceva troppo ridere. Lei sicuramente non avrà bisogno di faticare a scaldare la pdz prima di lavorarla, perchè ha due mani che sprigionano calore ed è capace di ammorbidire la pdz in men che non si dica. Lì, per lì la cosa ha fatto sorridere un pò tutte, Carla compresa. E tra una risata e un'altra è volato via il tempo.

E questa è la mia teiera, che durante il tragitto in auto si è infortunata, purtroppo! 
Il mio ranocchietto :)


A fine serata ero un pò stanca, ma tanto soddisfatta! Sono rimasta davvero contenta sia per l'organizzazione del corso: attrezzi, grembiuli, pdz, sono stati forniti da Carla, e soprattutto per l'accoglienza che ci hanno riservato le ragazze della cooperativa. Hanno saputo organizzare una giornata perfetta fin nei minimi dettagli, oltre al fatto che hanno preparato un pranzetto con i fiocchi!
Sicuramente questa esperienza mi è servita a chiarire molti dubbi, ma ciò non vuol dire che oggi posso definirmi un esperta nel campo! Il mondo del cake design è immenso e vario e per imparare tutto ci vorrebbero degli anni. Oggi sto iniziando un cammino e poi si vedrà.....





Pizzelle Fritte Napoletane

Spesso e volentieri a casa mia mangiamo pizze e pizzette di vario genere. Di solito preparo le classiche pizzette siciliane che piacciono molto a mio marito, ma soprattutto ai miei bambini. Questa volta ho voluto cambiare e fare le pizzelle fritte napoletane. Da piccola mia nonna, napoletana doc, le preparava spesso, ed io insieme ai miei cugini, facevamo a gara a chi ne mangiava di più. E sapete chi si aggiudicava la vittoria? Io! si, si! Perchè oltre ad avere il vantaggio di essere la più piccola, ero la coccolona della nonna :)! Purtroppo mia nonna oggi non c'è più, ma devo a lei la mia passione per la cucina. Fin da piccola lei mi permetteva di pasticciare, cosa che i genitori non fanno fare! Preparavamo spesso gli gnocchi di patate, la pizza era quasi un abitudine farla e i dolci non mancavano mai! Conservo questi ricordi molto gelosamente e se anche oggi non c'è più, io continuo ad amarla!
E cacciando via la malinconia, vi saluto e auguro a tutti una buona giornata! Baci baci! 

Ingredienti per l'impasto:
- 350 gr di farina 0
- 25 gr di lievito di birra
- 18 gr sale 
- 1 cucchiaino di zucchero
- 150/180 ml di acqua tiepida

..per il condimento:

- salsa di pomodoro
- 1 mozzarella
- sale
- basilico
- olio evo

...in aggiunta:

- 250 ml di olio per friggere

Dosi per 15 pizzette

Tempo di preparazione: 15 minuti
Tempo di lievitazione: 2 ore

Procedimento:

Versate la farina sul piano da lavoro e formate un buco al centro. Sciogliete il lievito nell'acqua tiepida insieme allo zucchero e versatelo al centro della farina e dopo aggiungete anche il sale.
Impastate bene fino ad ottenere un panetto liscio e asciutto, ponetelo dentro una ciotola e coprite con della pellicola trasparente. 
Lasciatelo riposare in un luogo caldo e asciutto per circa 2 ore, o fino a quando non sarà raddoppiato di volume.
Nel frattempo che la pasta lievita, preparate la salsa di pomodoro: quindi in una casseruola versate la salsa di pomodoro, un filo di olio e un pizzico di sale, fate cuocere a fiamma moderata per 10 minuti.
Riprendete l'impasto e dividerlo in 25 parti uguali, formate dei dischi piatti e tondeggianti da 6 cm di diametro ciascuno.
Mettete sul fuoco una padella con l'olio e fatelo scaldare. Quando l'olio raggiungerà la giusta temperatura, friggete le pizzelle, fateli dorare da entrambe le parti.
Scolateli e ricopriteli con abbondante salsa calda e una manciata di scaglie di mozzarella.
Guarnite con delle foglioline di basilico fresco e servite.
Buon appetito! 

Risotto alle Erbe Aromatiche su Crema di Zucchine

Buon lunedì amici cari, oggi si comincia la settimana con questo delizioso "risotto alle erbe aromatiche", versione S.Valentino. In realtà questo risotto è frutto di un mio esperimento, nel senso che la ricetta per il risotto è stata scopiazzata da uno dei miei soliti libri di cucina, mentre la presentazione è stata una mia idea e anche la crema. Mi incuriosita questo risotto alle erbe aromatiche, ma volevo aggiungere qualcosa di mio, come faccio sempre del resto! E' fu così che scoprì l'acqua calda..ahahaha! No, scherzo! Mi è sembrato un modo originale e carino di proporre un risotto talmente semplice, ma pieno di sapori. Esperimento riuscito amici!



Ingredienti per il risotto:
- 350 gr di riso
- trito di erbe miste (prezzemolo, basilico, erba cipollina, timo)
- mezza cipolla
- mezzo bicchiere di vino bianco
- sale e pepe
- 80 gr di burro
- una manciata di parmigiano
- 1,5 lt di brodo vegetale

...per la crema di zucchine:

- 1 zucchina verde piccola
- 1 cipollotto
- una manciata di parmigiano
- sale e pepe
- besciamella

....in aggiunta:

- provola dolce o caciocavallo

Procedimento:

Preparate il riso: in una casseruola scaldate metà del burro e rosolate la cipolla tagliata finemente, unite il riso e fatelo tostare.
Quando il riso avrà assorbito tutto il burro, bagnatelo con il vino e lasciate evaporare, aggiungete di tanto in tanto il brodo vegetale ( per il brodo vegetale mettete in una casseruola 1,5 lt circa di acqua con 2 dadi vegetali), mescolate bene e continuate la cottura per 25 minuti a fuoco moderato. 
Togliete la casseruola dal fuoco, unite il trito di erbe, il burro rimasto e il parmigiano grattugiato, mescolate bene fino a quando il burro si sarà sciolto, dopo lasciate intiepidire.
Disponete il riso in una pirofila rivestita con l'apposita carta, creando un cuore con un tagliapasta.
Fate un primo strato, mettete al centro la provola a cubetti, create un secondo strato di riso e infine spolverizzate con il parmigiano.
Trasferite la pirofila in forno e gratinate il riso per 10 minuti circa a 180°. 
Nel frattempo che il riso è in forno a gratinare, preparate la crema di zucchine: quindi tagliate a rondelle sottili la zucchina e tritate il cipollotto, metteteli in un tegame con un pò di acqua e fate cuocere per 5 minuti. 
Quando la zucchina e il cipollotto saranno cotti trasferiteli nel mixer, oppure potete utilizzare un frullare ad immersione, aggiungete il sale e un paio di cucchiai di besciamella e una manciata di parmigiano, frullate fino a creare una crema fluida e omogenea.
Estraete il riso dal forno e lasciatelo intiepidire leggermente.
Versate sul fondo del piatto un pò di crema di zucchine e adagiatevi sopra il riso alle erbe aromatiche e servite.