Ravioli con Ricotta e Spinaci

Difficoltà: media  Tempo di preparazione: 50 minuti  Tempo di cottura: 2/4 minuti

Ogni tanto mi diletto a preparare la pasta fresca all'uovo e mi diverte parecchio farla, oltre al fatto che mi dà molta soddisfazione. Per fare una buona pasta fresca non servono molti ingredienti: uova, farina, sale e un filo di olio a piacere e così si ottiene un impasto base per poter preparare diversi tipi di pasta come  ravioli,  lasagne o  tagliatelle... Tutto sommato non si direbbe che sia complicato il procedimento, ma non tutti riescono ad ottenere il risultato sperato. Quindi l'indispensabile è conoscere ed applicare le giuste regole, regole che scrissi in un post un anno fa, leggetelo vi sarà utile! Non disperate se al primo tentativo non sarete del tutto soddisfatti, provate e riprovate fino a quando riuscirete nell'intento. Anche per me è stato così! La prima volta che feci la  pasta fresca il risultato fu una sorta di chewing gum americana, del tutto immangiabile! Ma di certo non mi arresi alla prima sconfitta. Per quel che mi riguarda ho provato e riprovato e ogni volta andava sempre meglio. Oggi sono quasi soddisfatta e il risultato è sempre migliore del precedente.
Quindi cimentatevi anche voi a fare una buona pasta fresca! 
Un saluto a tutti e buona giornata!

Ingredienti per 8 persone:
... per la sfoglia
> 600 gr di farina 00
> 6 uova medie
> un pizzico di sale

... per il ripieno
> 150 gr di spinaci
> 250 gr di ricotta fresca
> 80 gr di parmigiano
> noce moscata
> un pizzico di sale

Procedimento
Come preparare la sfoglia all'uovo


Disponete sul piano da lavoro la farina a fontana, create un buco centrale e rompervi le uova intere, aggiungete un pizzico di sale e con la forchetta iniziate a mescolare le uova.
Man mano che lavorate le uova raccogliete la farina dai lati della fontana e dopo iniziate ad impastare con le mani. Per una descrizione più dettagliata vedere "Pasta all'uovo fatta in casa".




Create una palla, avvolgerla nella pellicola alimentare e lasciar riposare in frigo per 30 minuti.

Preparate il ripieno


Quindi, lessate gli spinaci in acqua salata, a cottura ultimata scolarli e lasciate raffreddare completamente prima di tritarli.




In una ciotola capiente versate la ricotta, gli spinaci tritati, la noce moscata, il parmigiano e un pizzico di sale, mescolate e amalgamate tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo.



Riprendete la pasta e con un mattarello (o con la sfogliatrice) stendete due sfoglie dello spessore di 1 mm.




Disponete sulla sfoglia ottenuta il ripieno a mucchietti a distanza regolare uno dall'altro e quindi coprite con la seconda sfoglia facendola aderire con una leggera pressione delle dita.




Con un taglia pasta create quanti più ravioli sarà possibile e sigillate i bordi facendo una leggera pressione con le punte della forchetta. Disponete i ravioli su un canovaccio spolverizzato con poca farina.


Cuocete i vostri ravioli in abbondate acqua salata e condirli a piacere.

Un consiglio
Potete condire i ravioli con un sugo semplice di pomodoro e basilico e una spolverata di parmigiano
Oppure, sono ottimi anche in bianco con burro fuso, salvia, pepe e parmigiano.


9 commenti:

  1. questi ravioli classici sono davvero buoni! io di solito metto un po' di semola nella pasta :-) ma come dici tu è facile ma bisogna prendere la mano!

    RispondiElimina
  2. Ma che brava che stendi la pasta col mattello!!! Lo sai che io per non fare la fatica di tirar fuori la macchina per stender la pasta mi sbraccio abbondantemente col matterello? Adoro i ravioli come li hai fatti tu con il burro fuso e la salvia. Un bascione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo ammetto, anche io per pigrizia stendo la pasta col mattarello ed evito di tirare fuori la macchina per la pasta, che poi per pulirla è davvero complicato!

      Elimina
  3. Sei bravissima!!! Stupendi i tuoi ravioli e senza dubbio di una bontà unica, complimenti! Un abbraccio forte forte <3

    RispondiElimina
  4. buonissima la pasta fatta in casa. Complimenti,.

    RispondiElimina
  5. Un classico interpretato a meraviglia, e poi la sfoglia tirata a mano, come le azdore emiliane, deve essere super!

    RispondiElimina
  6. che meraviglia, sei bravissima, hai dato dei consigli molto utili, io forse ce l'ho nel sangue (grazie alla mia nonna), ma la prima pasta fresca che feci fu un successone!!!!!
    Un abbraccio,
    Vale

    RispondiElimina
  7. Buonissimiiiii...solo che mi rompo a fare i ravioli perchè ci vuole tanto tempo(almeno io ci metto tanto tempo)e quindi alla fine mi escono fuori dei ravioli enormi che ne basta uno a persona!
    Che foto slurposa!

    RispondiElimina

A causa di continui spam sono costretta a verificare l'autenticità dei commenti e quindi per una maggiore sicurezza vi prego di commentare e di inserire il test di verifica.
In questo modo potrete commentare tutti, anonimi compresi, ed evitare gli spam.
Grazie e a presto!