Arancini al Ragù

Buona sera a tutti amici, come state?
E' passata poco più di una settimana dalla mia ultima ricetta, lo so! La mia assenza continua a persistere, ma per svariati motivi non riesco ad essere molto presente. La sera con tutta la buona volontà di questo mondo non riesco a stare davanti al pc sveglia più di 10 minuti e poi crollo.
Di tanto in tanto entro per curiosare in silenzio nei vostri blog, almeno mi tengo aggiornata a commentare tutti non riesco e per me vale la regola "o tutti o niente", o per lo meno chi ormai seguo di continuo.
Ma cercherò di organizzarmi meglio!
Intanto vi lascio la ricetta degli arancini al ragù, specialità tipica siciliana, in teoria la vera forma degli arancini è quella a piramide, ma per praticità li ho fatti a forma di palla, ma voi potete scegliere quella che più preferite. Altra cosetta, non ho aggiunto lo zafferano, non lo gradisco molto, ma per chi volesse aggiungerlo potete metterlo insieme al burro e al parmigiano sciolto in poca acqua.
Io li adoro anche così e voi?

Ingredienti per 20 arancini:
- 500 gr di riso (ideale per sformati o timballi)
- sale q.b.
- 100 gr di parmigiano
- 30 gr di burro

...per il ripieno:

- 150 gr di carne tritata
- 1 cipolla
- 1 bicchiere di vino bianco
- una manciata di piselli
- 350 gr di passata di pomodoro
- sale e pepe q.b.
- olio evo
- 50 gr di besciamella
- 100 gr di provola

...per la pastella:

- 2 bicchieri di farina
- 2 bicchieri di acqua

....per impanare:

- pangrattato q.b.
- parmigiano
- sale

....in aggiunta:

- olio per friggere

Procedimento:

Riempite una pentola d'acqua salata (circa 1500 ml) e lessate il riso. A cottura ultimata l'acqua si sarà completamente assorbita, in questo modo l'amido rimarrà nel riso e risulterà piuttosto asciutto e appiccicoso.
Unite il burro e il parmigiano e mescolate bene fino ad amalgamare il tutto, trasferite il riso in una teglia e fatelo raffreddare completamente.
Nel frattempo, preparate il ragù: quindi tritate finemente la cipolla e fatela rosolare con un filo di olio in un tegame, unite anche la carne macinata e fatela rosolare a fuoco alto, aggiungete anche il vino e lasciate sfumare.
A questo punto aggiungete la passata di pomodoro e i piselli, aggiustate di sale e fate cuocere per almeno 40 minuti. Dovrete ottenere un sugo piuttosto concentrato
e una volta freddo unite anche la besciamella. 
Preparate la pastella: quindi in una ciotola miscelate l'acqua e la farina insieme e mescolateli con una frusta eliminando eventuali grumi, il composto dovrà essere abbastanza fluido.
Tagliate la provola a cubetti piccoli e metteteli da parte, versate il pangrattato in un contenitore capiente e aggiungete anche il parmigiano e il sale, mescolate bene il tutto. 
Prendete una manciata di riso, ormai freddo, tenetelo sul palmo della mano e formate un incavo al centro e ponetevi un cucchiaio di ragù e qualche cubetto di provola,
poi chiudete formando una palla piuttosto compatta.
Passate la pallina di riso prima nella pastella
e poi nel pangrattato. Una volta aver formato tutti gli arancini, poneteli in frigo almeno due ore.
Trascorso questo tempo, mettete a scaldare l'olio dentro una pentolino a bordi alti, oppure potete utilizzare una friggitrice, quando l'olio avrà raggiunto la giusta temperatura immergetevi gli arancini con l'aiuto di un mestolo forato. Un consiglio, non risparmiatevi nell'aggiunta dell'olio, infatti a seconda del tipo di pentola che utilizzerete cambieranno le dosi e comunque l'olio dovrà sommergere completamente gli arancini, solo così otterrete una buona cottura.
Friggete gli arancini e quando questi saranno dorati toglieteli dall'olio e metteteli su un foglio di carta assorbente ad asciugare.
Servite gli arancini caldi.






12 commenti:

  1. Sbav! Sbav! Sbav! Me li divorerei tutti subito! Appetitosamente invitanti, brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara! Lo so, sono una vera tentazione ;P

      Elimina
  2. sono senza dubbio la mia passione!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche la mia, non posso resistere!
      Un bacione!

      Elimina
  3. Adoro gli arancini!!!!! Bravissima.

    RispondiElimina
  4. Buonissimi gli arancini, io li adoro ma il procedimento che seguo (ed è quello di mia nonna calabresa) è molto diverso e anche gli ingredienti non sono gli stessi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marci, di varianti ne esistono moltissimi, ma l'unica cosa che non cambia è il sapore ottimo, qualsiasi ingrediente si usa è sempre buonissimo!
      Io impazzisco per gli arancini!

      Elimina
  5. Fantastici... li adoro!!!! Un bascio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Patti, un bacione a te e buon inizio di settimana!

      Elimina
  6. Io gli arancini li adoro in tutti i modi!!! Ti sono venuti perfetti, allungherei volentieri la mano. Non ti scusare, credo che la stragrande maggioranza dei food bloggers si ritrovi nelle tue parole: non sempre c'è tempo per andare in giro per blog se non per dare un'occhiata rapida, e poi io penso che un blog, specie se è nato per pura passione, non deve diventare fonte di stress, con ritmi precisi da seguire, come fosse un lavoro con impegni continui da portare a termine. Un bacio, buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara per il tuo commento, a volte mi sento un pò in colpa quando vi trascuro, ma non dipende da me. Gli impegni sono tanti e il tempo è quello che è!
      Grazie per gli apprezzamenti agli arancini, un bacione e buon inizio di settimana!

      Elimina

A causa di continui spam sono costretta a verificare l'autenticità dei commenti e quindi per una maggiore sicurezza vi prego di commentare e di inserire il test di verifica.
In questo modo potrete commentare tutti, anonimi compresi, ed evitare gli spam.
Grazie e a presto!