Pasta Sfoglia

Amici miei, buon pomeriggio. Ormai tra una festa e un altra il tempo si riduce sempre di più. Da un lato ne sono felice, adoro preparare torte e buffet, ma allo stesso tempo vorrei avere più tempo per scrivervi. La ricetta che sto per presentarvi oggi è da più di 20 giorni che ormai aspettava di essere pubblicata e finalmente eccola!
Bene! Credo che almeno una volta voi avrete già preparato la pasta sfoglia con le vostre manine, io a dire il vero prima d'ora non l'avevo mai fatta, un pò per pigrizia un pò perchè non riuscivo a trovare una ricetta affidabile. E quale sito adatto se non quello di Sonia Peronaci. Infatti, come sempre non mi delude mai e al primo tentativo sono riuscita a seguire alla lettera tutte le sue indicazione e il risultato finale è stato una pasta sfoglia molto gustosa e molto "sfogliosa". E' sempre gradevole preparare in casi gli impasti, poi se riescono lo è ancora di più. Invito tutti coloro che ancora non hanno provato a fare la pasta sfoglia, è una vera soddisfazione e poi il sapore è molto diverso a confronto delle paste sfoglie che si trovano in commercio.
Spero rendervi ben chiaro il procedimento e per ogni vostro dubbio, commentate!
Un bacione a tutti!

Ingredienti per il pastello:
- 200 gr di farina 00
- 150 gr di farina manitoba
- 200 ml di acqua fredda
- 8 gr di sale

...per il panetto:

- 250 gr di burro freddo
- 75 gr di farina 00

Dosi: per 500 gr di sfoglia

Tempo di preparazione: 40 minuti
Tempo di riposo: 2 ore e 30 minuti

Procedimento:




Iniziate a preparare il pastello: quindi mettete le due farine setacciate nella ciotola della planetaria, avviatela a velocità media e aggiungete l'acqua a filo.




Fate impastare per 8 minuti circa, dopodichè trasferite l'impasto sul piano da lavoro.
Vi accorgerete da subito che questo impasto risulta essere molto più morbido e appiccicoso rispetto alla classica pasta per la pizza, non vi preoccupate è tutto normale.
Se vi verrà difficoltoso impastarlo, potete aiutarvi con una paletta e infarinando un pò il piano da lavoro.



Dopo, formate una palla, avvolgetela nella carta da forno e lasciatela riposare per 30 minuti in frigo.




Nel frattempo preparate il panetto: tagliate a cubetti il burro freddo e mettetelo dentro la ciotola dell'impastatrice insieme alla farina. 




Avviatela per alcuni minuti, dovrete ottenere un impasto liscio e senza grumi.




Formate un rettangolo e conservate anche quest'ultimo avvolto nella carta da forno in frigo per 30 minuti.




Trascorso questo tempo, riprendente il pastello dal frigo e infarinando un pò il piano da lavoro stendete una sfoglia alta circa 1 cm, dovrete dargli la forma di un rettangolo 




e al centro di esso sovrapporrete il panetto ormai freddo e indurito.




Coprite il panetto con i lembi esterni del pastello facendoli combaciare, cercate di creare una chiusura sovrapponendo uno dei due lembi. 




Ripiegati gli altri lembi laterali, una volta fatta questa operazione, stendete la la pasta con il mattarello.

Ed ecco che arriva la parte più laboriosa, le pieghe.
Vi chiederete, ma queste pieghe a cosa servono? Be io me lo sono chiesto e in molti siti ho trovato la medesima risposta "La pasta sfoglia viene ripetutamente ripiegata su sè stessa, in questo modo durante la cottura l' acqua inglobata nei vari strati evaporando produce un effetto di lievitazione e di separazione tra gli stati."
Bene la risposta penso che sia abbastanza esaustiva, procediamo con la spiegazione delle pieghe.



Una volta aver ottenuto un rettangolo più o meno regolare, procedete con le pieghe: 




piegate i due lati più corti in modo da farli combaciare al centro del lato più lungo.

Assicuratevi che i due lembi non si sovrappongano e lasciate almeno un centimetro di distanza, dopodichè piegate a metà. 



Otterrete così 4 strati.




Fate una leggera pressione con il dito sulla sfoglia, così da ricordarvi quante volte avete eseguito questa operazione.




Riponete la sfoglia in frigo avvolta nella carta da forno e lasciatela riposare per 30 minuti.

Dovrete ripetere questa operazione per 4 volte, alla fine la pasta sfoglia dovrà riposare in frigo un'ora circa prima di utilizzarla.
Invece, se non la utilizzerete subito potete congelarla e riutilizzarla successivamente.


12 commenti:

  1. super buona!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  2. Anche io non ho mai fatto la pasta sfoglia in casa...eppure quanto converrebbe farne scorta e conservarla in frigo...sia in termini di salute che di portafoglio. Complimenti è venuta benissimo, un giorno che avrò voglia e sopratutto tempo di ''sfogliare'' la preparerò senz'altro. Giallo Zafferano qualche volta mi ha deluso con i dolci e le ricette etniche che non sono fedeli all'originale però apparte questo è un ottimo sito!
    A presto, un beso!

    RispondiElimina
  3. che brava cara...e quanta pazienza....!
    bacioni

    RispondiElimina
  4. Siii molta pazienza, ma ne è valsa la pena! E poi il sapore è così buono rispetto a quella che si compra! La rifarò molto volentieri e poi come dice Marcella si fa una scorta!

    RispondiElimina
  5. Mi piacerebbe farla, ma ho tanta paura...
    Ho provato 2 volte a fare i cornetti e il risultato con il panetto di burro è stato pessimo!
    La tua pasta sfoglia è fantastica, complimenti...

    RispondiElimina
  6. Grazie Anto, ti consiglio di farla! Inizialmente ti sembrerà difficile, ma i risultato sarà eccellente!

    RispondiElimina
  7. Bravissima!!! Che comodità riuscire a farla in casa e averla sempre a portata di mano quando serve..Io non me la faccio mancare mai perchè mi piace tutto ciò che si fa con questo ingrediente ma magari riuscissi a farla io, complimenti!
    ciao ciao

    RispondiElimina
  8. Sei bravissima! :D Questa pasta sfoglia è perfetta ed in più la spiegazione è chiarissima, complimenti e grazie! :D Un abbraccio, buona serata :)

    RispondiElimina
  9. è una meraviglia....spiegazione dettagliata....la sfoglia continua a spaventarmi;-)

    RispondiElimina
  10. Pasta sfoglia!!!! *.*
    Hai spiegato molto bene tutti i passaggi!!! E ha un aspetto fantastico!!! :)
    Buona serata!!!

    RispondiElimina
  11. stra golosa....spiegazioni molto dettagliate,bravissima:)

    RispondiElimina
  12. Bravissima...
    ho provato qualche tempo fa a farla...
    hai ragione è un'altra cosa...
    Bravissima ottima spiegazione..

    Buon week end
    Monica

    (fotocibiamo)

    RispondiElimina

A causa di continui spam sono costretta a verificare l'autenticità dei commenti e quindi per una maggiore sicurezza vi prego di commentare e di inserire il test di verifica.
In questo modo potrete commentare tutti, anonimi compresi, ed evitare gli spam.
Grazie e a presto!